This is Dieter, a template for agencies and freelancers who are not afraid to stand out.
Top

Revolutija: attività in mostra durante le feste!

Se non avete prenotato in tempo il vostro biglietto per la Russia, non disperate perché quest’anno è molto più vicina di quanto possiate immaginare! Dal Museo di Stato Russo di San Pietroburgo sono in arrivo i capolavori che hanno raccontato la rivoluzione del 1917 e il suo tempo. Dal 12 dicembre al MAMbo: mostra Revolutija – da Chagall a Malevich, da Repin a Kandinsky prodotta e organizzata da CMS.Cultura in partnership con il Comune di Bologna | Istituzione Bologna Musei e curata da Evgenia Petrova e Joseph Kiblitsky.

Attraverso attività e laboratori che prendono ispirazione da una generazione di artisti visionari tra cui Marc Chagall, Kazimir Malevich, Vassily Kandinsky, i bambini avranno la possibilità di compiere uno straordinario viaggio nella cultura e nell’immaginario russo tra arte visiva, danza, musica, teatro e libri. Un’opportunità straordinaria per far trascorrere ai bambini le lunghe giornate invernali in modo divertente e stimolante, tra i celebri dipinti dei grandi maestri russi.

A chi è rivolto: bambini dai 5 ai 12 anni.
Quando: mercoledì 27, giovedì 28, venerdì 29, sabato 30 dicembre 2017; martedì 2, mercoledì 3, giovedì 4, venerdì 5, sabato 6 gennaio 2018.
Dove: Dipartimento educativo MAMbo, via Don Minzoni 14 – Bologna.
Orari: mattina h 8.30 – 12.30; pomeriggio h 14.00 – 18.00.
Costo mattina o pomeriggio15 euro per ogni mattina o pomeriggio + biglietto d’ingresso (ridotto 5 euro, gratuito bambini fino 6 anni non compiuti) alla mostra Revolutija – Da Chagall a Malevich da Repin a Kandinsky, quando previsto.

Costo laboratorio: Euro 5,00 per Una caramella è per sempre – 30 dicembre. Euro 8,00 per La Baba-Jaga vien di notte – 6 gennaio

Info e prenotazioni: prenotazione obbligatoria tel. 051 6496627 (martedì e giovedì dalle h 9.00 alle h. 17.00), 051 6496611 oppure mamboedu@comune.bologna.it

PROGRAMMA DETTAGLIATO

Mercoledì 27 dicembre
Mattina: Malevich: la geometria in scena (entrata in mostra)
All’inizio del ‘900 in Russia non è cosa strana trovare un pittore a teatro e una ballerina nell’atelier di un artista. Prendendo ispirazione dagli abiti di scena disegnati da Kazimir Malevich, per lo spettacolo La vittoria sul sole, i bambini potranno ideare e creare personali carta modelli per stravaganti e geometrici costumi di scena.
Pomeriggio: Lo Schiaccianoci: A ritmo di danza l’avanguardia avanza!
Quella dello Schiaccianoci è una delle più belle storie ambientate nel periodo natalizio che alla fine dell’800, in Russia, venne reinterpreta nell’omonimo balletto. Ispirati dalla lettura della storia e dalla visione della suggestiva coreografia di Marius Petipa realizzeremo personaggi in carta e stoffa che prenderanno vita e danzeranno all’interno di un video in stop motion.

Giovedì 28 dicembre
Mattina: L’Arte è Totale (entrata in mostra)
Il processo di rivoluzione e rinnovamento di inizio ‘900, ha permesso agli artisti di scoprire come la fusione tra le diverse arti renda possibile elevare al massimo le potenzialità espressive di ciascun linguaggio. In laboratorio si potrà esplorare il concetto di opera d’arte totale progettando un’azione performative tra arte, teatro, musica e letteratura. Mattina: Cubismo, Raggismo e Realismo:
Pomeriggio: Kandinsky, sentire a colori
Il noto pittore Vasilij Kandinsky diceva che l’arte non si deve solo guardare, ma si deve sentire con tutto il corpo, come la musica. A partire dalla lettura di The noisy paint box di Barb Rosenstock e illustrato da Mary Grandpré racconteremo l’affascinante storia dell’artista russo per poi realizzare uno speciale scrigno dedicato alla “sinestesia”, dove i suoni si possono gustare e i colori annusare.

Venerdì 29 dicembre
Mattina: Cent’anni ma non li dimostra!: il 1917 tra San Pietroburgo e Bologna
Sono passati 100 anni dalla Rivoluzione russa e dall’inaugurazione del forno del pane, fortemente voluto dall’allora sindaco Francesco Zanardi, oggi sede del MAMbo. Chilometri separavano l’Italia e la Russia ma le due realtà viaggiavano su linee parallele: i bisogni comuni accendevano gli animi e in città si intonavano parole piene di speranza ed entusiasmo. Prendendo ispirazione dagli artisti Aleksandr Rodčenko e El Lissitzky realizzeremo anche noi, con la tecnica del collage,
un manifesto dedicato al celebre motto “Pane e Alfabeto”.
Pomeriggio: Nella tasca della Matrioska (entrata in mostra )
Colori, abiti e personaggi presenti nelle scene di vita contadina dipinte da Boris Grigoriev e Natalja Gončarova saranno di ispirazione per realizzare in laboratorio una personalissima Matrioska, bambola russa per eccellenza, dalla caratteristica forma tondeggiante che racchiude in un unico contenitore numerosi personaggi: donne, uomini, bambini, ma anche emozioni come il bene, il male, la paura, il dolore, la gioia. A lei affideremo i nostri sogni e i buoni propositi per il nuovo anno.

Sabato 30 dicembre h 16.00
Pomeriggio: LABORATORIO DI 2 H (5 euro) dedicato alla mostra di Sarah Mazzetti I gioielli di Elsa a cura di Canicola Edizioni allestita nella Biblioteca del MAMbo.
Una caramella è per sempre
Un laboratorio dedicato alla mostra I gioielli di Elsa a cura di Canicola Edizioni. A partire dallo straordinario libro a fumetti dell’autrice e illustratrice Sarah Mazzetti e dalle più originali creazioni di designer e stilisti, ci divertiremo a progettare e realizzare dolcissimi gioielli da regalare durante le feste o da indossare la notte di capodanno!

Martedì 2 gennaio
Mattina: Chagall: Favole da sogno
Marc Chagall, famoso per i suoi capolavori pittorici era celebre anche per le sue illustrazioni, come quelle che eseguì per le favole di La Fontaine. Leggendo insieme alcune delle pagine più famose dello scrittore francese, proveremo anche noi ad immaginare e realizzare mondi onirici, in cui le mucche possono essere gialle e le lepri viola.
Pomeriggio: Malevic: Non avere paura dell’astrazione (entrata in mostra)
Un percorso per indagare il passaggio dalla rappresentazione del reale all’espressione più pura e assoluta delle forme nello spazio della tela. In laboratorio, i bambini potranno vivere un’esperienza “rituale” per ricreare le forme pure di Kazimir Malevich attraverso un’azione collettiva immortalata dall’alto con uno scatto fotografico, a ricordo dell’esperienza.

Giovedì 3 gennaio
Mattina: L’Uccello di Fuoco: un’avventura sulle punte
Una delle fiabe tradizionali russe più conosciute è l’Uccello di Fuoco, un’avventura magica ambientata in un paesaggio a metà tra la fantasia e la realtà e musicata anni dopo dal compositore Igor Stravinsky. La lettura della storia, le illustrazioni di Charlotte Gastaut e l’ascolto di alcuni brani tratti dall’opera, saranno il punto di partenza per immaginare nuovi scenari per l’Uccello di Fuoco, ispirati agli antichi diorami.
Pomeriggio: Kandinsky: Quello che ho visto quando ero bambino
Il pittore Vasilij Kandinsky prendeva ispirazione per i suoi quadri astratti anche dalla tradizione russa; si dice, infatti, che amasse particolarmente i Lubok, rappresentazioni di storie popolari in bianco e nero sulle quali si stendevano macchie di colore creando “sovramondi” molto sintetici ed evocativi. A partire da alcuni esempi che ci aiuteranno a conoscere meglio il processo creativo dell’artista, dal figurativo all’astrazione, creeremo anche noi dei veri e propri Lubok ispirati alle fiabe della tradizione.

Giovedì 4 gennaio
Mattina: Movimenti in movimento (entrata in mostra)
Una visita alla mostra per conoscere i caratteri distintivi di alcuni dei più importanti movimenti artistici della prima metà del ’900: Cubismo, Raggismo e Realismo. In laboratorio sperimenteremo nuove modalità di rappresentazione della realtà attraverso tecniche differenti come il collage, la stampa e il disegno.
Pomeriggio: Io i canditi non li mangio, ci faccio gioielli!
laboratorio dedicato alla mostra di Sarah Mazzetti I gioielli di Elsa a cura di Canicola Edizioni allestita nella Biblioteca del MAMbo. Come Elsa, la piccola protagonista del fumetto, che costruisce collane di grande tendenza usando gli odiatissimi canditi del panettone, hai mai pensato di creare qualcosa di meraviglioso a partire dalle cose che non ti piacciono? Lo faremo insieme inventando, attraverso la tecnica del fumetto, un originale story board dagli esiti esilaranti e sorprendenti!

Venerdì 5 gennaio
Pomeriggio: Kandinsky: L’Intona colori (entrata in mostra)
Un percorso dedicato alla rivoluzione dell’astrattismo e a Vasilij Kandinsky, nelle cui opere ogni forma è un suono, ogni colore una vibrazione emotiva, ogni linea un ritmo diverso. In laboratorio ci divertiremo a creare nuove composizioni a partire dagli elementi delle sue opere, inediti spartiti musicali da far risuonare con strumenti d’avanguardia.
Pomeriggio: Chagall: Signor Marc, ti racconto una storia
Una capra verde che sta spiccando il volo, un uomo coi baffi che si nasconde dietro all’angolo della casa, un palazzo che sembra andare in fiamme, sono solo alcuni dei dettagli presenti nelle pitture oniriche di Marc Chagall. Dopo aver esplorato alcune opere dell’artista russo ci divertiremo a creare, come sceneggiatori di un film, un fantasioso storyboard per raccontare i capolavori dell’artista da un inedito punto di vista.

Sabato 6 gennaio h 16.00
Pomeriggio: LABORATORIO DI 2 H (8 euro) La Baba-Jaga vien di notte
C’era una volta la Baba-Jaga, mostruosa vecchietta che possedeva oggetti incantati, sapeva essere molto cattiva o dare preziosi consigli, aveva una casa magica e stregata che nessuno poteva trovare se non pronunciando una formula magica. Ispirati dagli artisti che hanno illustrato questo caratteristico personaggio dell’immaginario russo, reinventeremo la sua casa attraverso la tecnica del collage, immaginando l’incantesimo in grado di aprirci le sue porte.

© CMS.Cultura Tutti i diritti riservati.

#revolutija

error: Il contenuto di questo sito è protetto!
error: Il contenuto di questo sito è protetto!