This is Dieter, a template for agencies and freelancers who are not afraid to stand out.
Top

Revolutija: laboratori per le feste pasquali!

Un’opportunità straordinaria per far trascorrere ai bambini le giornate delle feste pasquali in modo divertente e stimolante tra i celebri dipinti dei grandi maestri russi.

Attraverso attività e laboratori che prendono ispirazione da una generazione di artisti visionari tra cui Marc Chagall, Kazimir Malevich e Vasilij Kandinsky, i bambini avranno la possibilità di compiere uno straordinario viaggio nella cultura e nell’immaginario russo tra arte visiva, danza, musica, teatro e letteratura.

Quest’anno inoltre le festività pasquali coincidono con le tante iniziative previste in occasione di Bologna Children’s BookFair, quindi il programma delle giornate si arricchisce di alcune incursioni nel mondo dei libri d’arte per ragazzi.

 

A chi è rivolto: bambini dai 5 agli 11 anni.
Quando: giovedì 29, venerdì 30 marzo e martedì 3 aprile 2018.
Dove: Dipartimento educativo MAMbo, via Don Minzoni 14 – Bologna.
Orari: mattina h 8.30 – 12.30; pomeriggio h 14.00 – 18.00.
Costo mattina o pomeriggio
Euro 15,00 per ogni mattina o pomeriggio + biglietto d’ingresso (euro 5,00 ridotto, gratuito bambini fino 6 anni non compiuti) alla mostra Revolutija. Da Chagall a Malevich da Repin a Kandinsky, quando previsto.

Prenotazioni
Prenotazione obbligatoria tel. 051 6496627 (martedì e giovedì dalle h 9.00 alle h. 17.00), 051 6496611 oppure mamboedu@comune.bologna.it

Le attività vengono effettuate solo con un minimo di 7 partecipanti.

A cura del Dipartimento educativo MAMbo in collaborazione con CMS.Cultura.

 

Giovedì 29 marzo

Mattina: Marc Chagall: il funambolo dei sogni
Venghino, Signori! Venghino! Il grande circo è arrivato in città! Per Marc Chagall il circo è uno spettacolo magico che passa e scompare come un sogno. I clown, le cavallerizze e gli acrobati con i loro colori e le loro movenze trasportano l’artista in una dimensione onirica che riesce a divertire e allo stesso tempo “a far venire i goccioloni agli occhi.” La stessa atmosfera ha conquistato anche Fausto Gilberti, che nelle sue illustrazioni racconta la storia dei bizzarri personaggi che popolano il suo circo. In laboratorio scopriremo insieme cosa succede quando due circhi, diversi e lontani tra loro, si incontrano: ne vedremo delle belle!

Pomeriggio: Rosso Russia
L’aggettivo russo krasnyj, ovvero “rosso”, aveva in origine il significato di “bello”, “splendido” e “vitale”. Dal mazzo di fiori al centro del dipinto di Ilya Repin ai costumi tradizionali delle contadine ritratte da Filipp Maljavin fino al celebre Quadrato rossodi Kazimir Malevich, esploreremo le sale espositive alla ricerca dei valori simbolici ed evocativi di questo colore. In laboratorio realizzeremo una personale tavolozza da riempire con materiali, ricordi, immagini e parole dedicati alle infinite tonalità e ai molteplici significati del rosso. È previsto l’ingresso in mostra.

 

Venerdì 30 marzo

Mattina: Chi nasce tondo non può esser quadrato… o forse si?
Se il Quadrato nero su fondo bianco fosse un trampolino altissimo, tuffandoci al suo interno, cosa ci troveremmo? Un laboratorio per esplorare le opere suprematiste di Kazimir Malevich che a inizio Novecento hanno fatto tremare le gambe (e le fanno tremare ancora) al mondo dell’arte. E se invece ci tuffassimo nel cerchio, cosa cambierebbe? Le forme assolute dei dipinti di Malevich diventano la cornice attraverso cui vedere e misurare il mondo, come succede al micio protagonista del libro Un quadrato di Somin Ahn. Attenzione però: sarà impossibile restare nei contorni!

Pomeriggio: Vasilij Kandinsky: cavalli blu e cavalieri azzurri
Nel 1911 a Monaco di Baviera fu fondato il Cavaliere Azzurro, un movimento artistico che deve il suo nome alla passione di Franz Marc per i cavalli e a quella di Vasilij Kandinsky per il colore blu. Le opere di questo gruppo di artisti esplorano il rapporto tra arte, musica e poesia attraverso una pittura spontanea, l’uso emotivo del colore e la totale liberazione delle forme. In laboratorio realizzeremo “pagine-scenario” ispirate alle composizioni astratte di Kandinsky in cui ambientare le avventure di un instancabile cavaliere azzurro e del suo fidatissimo cavallo blu.

 

Martedì 3 aprile

Mattina: S-composizioni caleidoscopiche
Il pittore russo Pavel Filonov dipingeva il mondo come se lo osservasse attraverso un caleidoscopio: una realtà scomposta in minuscoli frammenti colorati e cangianti era per l’artista il modo migliore di mostrare il cambiamento della sua epoca. Divertiamoci a costruire uno speciale caleidoscopio d’artista per guardare la realtà nelle sue molteplici sfaccettature. È previsto l’ingresso in mostra.

Pomeriggio: Finestre sulla rivoluzione
Se il quadro è una finestra aperta sul mondo, le pitture su vetro di Sofia Dymschyz-Tolstaya sono delle finestre aperte sulla rivoluzione: minuziose composizioni di colore, oggetti e parole che riportano gli slogan di quegli anni. In laboratorio penseremo ad una nostra personale rivoluzione e la renderemo visibile dipingendo un poetico manifesto su plexiglass. È previsto l’ingresso in mostra

© CMS.Cultura Tutti i diritti riservati.

#revolutija

error: Il contenuto di questo sito è protetto!
error: Il contenuto di questo sito è protetto!